16th August 2017

Windsor

Windsor è il nome della cittadina, 35 km circa da Londra, dove si trova il famoso Castello di Windsor, una delle tre principali residenze ufficiali della Regina (le altre sono Buckingham Palace a Londra e Holyrood Palace a Edimburgo in Scozia). Le altre due residenze della sovrana, Sandringham House nel Norfolk e Balmoral Castle in Scozia, sono abitazioni private della famiglia reale. Il Windsor Castle è non solo il più grande castello reale al mondo ancora abitato, ma anche, con quasi 1.000 anni di storia, il più antico.

Windsor Castle

"Windsor e' un castello bellissimo, peccato pero' che l'abbiano costruito vicino a un aeroporto internazionale" e' una classica battuta inglese alle spese del turista americano che si lamenta della vicinanza di Heathrow Airport. Mentre siete in gita al castello, vi capitera' sicuramente di veder sfrecciare aerei nel cielo sopra i torrioni: e' un suggestivo contrasto di epoche storiche, che aumenta l'interesse della visita.

Windsor Castle è una delle residenze più amate dalla Regina Elisabetta II, che lo preferisce alla sua residenza londinese di Buckingham Palace, vi trascorre la maggior parte dei fine settimana e lo usa per cerimonie sia private sia di stato. Si può sapere quando la Regina è al castello di Windsor perché la bandiera della Gran Bretagna, lo Union Jack, che normalmente sventola sulla cima della Torre Circolare, la più imponente torre del castello, viene sostituita dal Royal Standard, la bandiera ufficiale della Regina. Gli inglesi lo chiamano un "working castle", un castello che funziona da ufficio per la sovrana e in cui si svolgono attivita'.

Il Castello ricopre un'area di 45.000 m² circa e c'è molto da vedere, quindi la visita, a meno di non voler rinunciare a tante cose, dura da due a tre ore. Da marzo a ottobre gli ultimi visitatori sono ammessi alle 16 ma, dato che Windsor Castle chiude al pubblico alle 17.15 e un'ora non vi basterà, vi conviene essere all'entrata alle 14 e certo non piu' tardi delle 15. Da novembre a febbraio l'orario è spostato di un'ora indietro (chiusura 16.15, ultime ammissioni alle 15).

Ci sono tre sezioni principali del Castello di Windsor: lo Admission Centre, l'entrata; i precincts, le parti esterne, con le varie corti, porte, torri, giardini, terrazze, da cui si possono godere ampie vedute della zona circostante, tra cui la Cappella dell'Eton College; e le parti interne.

Queste ultime si dividono in: State Apartments, gli appartamenti di stato, la parte centrale della visita; Queen Mary's Dolls' House, Casa delle Bambole della Regina Maria; e la Drawings Gallery. Gli appartamenti attualmente abitati dalla Regina sono privati e non aperti al pubblico; solo la parte storica si puo' visitare, che e' comunque gigantesca. C'e' infine la Cappella di San Giorgio (St George's Chapel) che e' chiusa di domenica mentre gli altri giorni chiude prima del resto: alle 16.05 in qualunque stagione.

Quest'ultima, la magnifica Cappella dedicata al santo patrono dell'Inghilterra, San Giorgio, iniziata nel 1475, è un vero capolavoro dello stile gotico perpendicolare, tipico del periodo finale dell'architettura gotica inglese, e uno dei migliori esempi di tutto il gotico inglese. Assai piu' di una cappella, e' una cattedrale in miniatura. E', insieme alla londinese Abbazia di Westminster, il luogo di culto piu' venerato dai monarchi britannici nei secoli. La Cappella continua ancora oggi a svolgere la sua funzione ecclesiastica, con messe quotidiane aperte a tutti.

Molti matrimoni reali sono stati celebrated nella St George's Chapel, il piu' recente dei quali quello del figlio minore della Regina, Principe Edoardo, con Miss Sophie Rhys-Jones nel giugno 1999. All'interno della Cappella si trovano le tombe di dieci monarchi, fra cui Enrico VIII, la sua terza moglie Jane Seymour, e Carlo I.

La Cappella di San Giorgio e' inoltre la residenza spirituale dell'Ordine della Giarrettiera, esclusivo ordine cavalleresco costituito nel 1348 da Edoardo III, i cui annuali raduni dall'epoca di Giorgio VI, padre dell'attuale Regina, si tengono al Castello di Windsor e le cui cerimonie, tra le piu' importanti e vivaci del calendario reale, hanno luogo nella St George's Chapel. La enorme sala centrale degli State Apartments dentro il Castello stesso, la St George's Hall, e' dedicata a questo Ordine e contiene tutti gli stemmi individuali di ciascun cavaliere attuale e passato dell'Ordine della Giarrettiera (Order of the Garter). Uno di questi e' Margaret Thatcher.

Gli splendidi State Apartments comprendono decine di sale e saloni e contengono alcune delle opere d'arte migliori della Collezione Reale (Royal Collection) tra cui dipinti di Rembrandt, Canaletto, Rubens, Holbein, Leonardo da Vinci, Gainsborough, Bruegel, Van Dyck. Diversi sono i ritratti di monarchi e membri delle famiglie reali del passato e del presente.

Gli Appartamenti di Stato (State Apartments), riccamente decorati, sono sale ufficiali ancora in uso per funzioni e cerimonie di stato. Oltre ai quadri, altri tesori qui contenuti sono i soffitti affrescati, i busti di re, regine, ammiragli, generali e uomini di stato di tutta Europa, gli arazzi, le porcellane, le statue di unicorni, i dettagli delle stanze come ad esempio le porte nascoste nelle pareti da dove entravano ed uscivano i servitori. E' in mostra una vasta collezione di armature, tra cui la piu' impressionante e' quella abbastanza enorme da ricoprire la non indifferente mole di Enrico VIII, e la piu' preziosa e' un'armatura in oro intagliato eseguita per il Principe Hal.

La Casa delle Bambole della Regina Maria, la nonna dell'attuale Regina, e' la piu' famosa casa di bambole del mondo. Completata nel 1924, considerata uno dei tesori del Castello di Windsor, e' ancor oggi tra le sue attrazioni piu' visitate. Si tratta di una casa di bambole interamente progettata da Sir Edwin Lutyens, uno dei massimi architetti del suo tempo, sul modello di una grande casa aristocratica, per la Regina Mary, moglie di Giorgio V, che era amante delle miniature.

La Drawings Gallery (Galleria dei Disegni) ospita mostre temporanee di materiale della Royal Library (Biblioteca Reale) del Castello di Windsor. Spesso trascurata, questa Galleria offre delle vere perle. La Royal Library da cui proviene il materiale per le sue mostre (che la fornisce) contiene 600 disegni di Leonardo Da Vinci, che ne fa la piu' grande collezione leonardesca del mondo. Sei di essi sono in mostra in qualsiasi momento. Altri artisti in mostra possono andare da Guercino a Canaletto. Vedere da vicino il disegno di un maestro di questi calibri e' un'esperienza unica.

Windsor Castle nacque come fortezza in legno, fondata nel 1070 da Guglielmo il Conquistatore, William the Conqueror, il re normanno con cui inizia ufficialmente la storia inglese nel 1066. Era parte di una catena di fortezze con cui voleva circondare Londra, data la sua posizione strategica sul Tamigi. Il Castello venne poi riedificato in pietra, e con gli anni crebbe d'importanza.

Nonostante le trasformazioni subite nel tempo, Windsor Castle conserva la medesima pianta. Ancor oggi, per esempio, il suo centro e' la collina artificiale su cui venne originariamente costruito, e su cui Enrico II, salito al trono nel 1154, eresse la Torre Circolare (Round Tower) che sovrasta i cortili interni e si puo' vedere praticamente da qualsiasi punto.

Il Castello di Windsor, data la sua lunghissima storia, ha subito molti cambiamenti, apportativi dai vari sovrani. Fu Giorgio IV nel primo Ottocento a compiere la massima trasformazione della sua storia, da fortezza in sontuoso palazzo reale.

Ci sono ancora, comunque, soldati che montano guardia militare permanente al Castello; vi puo' capitare di vederli sfilare marciando, magari mentre state facendo la fila per entrare negli Appartamenti di Stato. Quando la Regina e' in residenza ufficiale, il Cambio della Guardia offre uno spettacolo animato e variopinto nella corte principale, il cosiddetto Quadrangle.

 

Back to Top

 

Windsor

La cittadina di Windsor, dove il Castello è situato, si trova nella Royal County of Berkshire, una delle home counties, le contee confinanti con la Grande Londra. Il Berkshire è chiamato "reale" (royal) per la presenza della residenza reale del Castello di Windsor nella contea.

Windsor stessa, sul Tamigi, è molto graziosa. Dal Castello alle rive del fiume c'è una passeggiata di 5-10 minuti, tra frotte di turisti col gelato in mano. Il Tamigi qui è popolato da cigni, protetti perché di proprietà della Regina, ed altri uccelli acquatici. Il fiume e' piu' piccolo che a Londra e il suo paesaggio molto piu' rurale, con salici che da isolotti scendono a toccare le acque.

Poco oltre c'e' una grande ruota panoramica, che si illumina di notte.

Windsor, come ci si puo' aspettare, e' molto elegante, piena di negozi raffinati, ristoranti, hotel. La buona notizia, inoltre, e' che vi si trovano diversi caffe' italiani che vendono deliziosi panini tostati e anche gelaterie che servono vero gelato italiano con parecchi gusti, dai frutti di bosco alla banana alla menta con cioccolata al caramel. Un chiosco e' proprio sul fiume, dove si puo' gustare un cono gelato seduti a un tavolino sotto gli alberi.

Eton, la citta' del famoso college, scuola privata per le classi alte, e' dall'altra parte del Tamigi, separata da Windsor solo da un ponte sul fiume. La passeggiata di pochi minuti per visitare Eton vale la pena, non solo per vedere gli antichi edifici del college, ma anche perche' la vista dal ponte e' magnifica.

 

Back to Top

 

Windsor Great Park

Windsor Great Park e' il vasto parco che confina a nord con lo Home Park, che circonda immediatamente il Castello. Il Windsor Great Park e' collegato al Castello di Windsor da un lungo viale alberato di 5 km, il Long Walk, storicamente un sentiero per cavalli, che va da Windsor Castle al Lago di Virginia Water, e fu creato nel 1685 da Carlo II in modo tale da offrire dal Castello il panorama magnifico della sua lunghissima, diritta e ampia prospettiva.

Windsor Great Park e' un grande parco di 2.000 ettari popolato da cervi, che data originariamente dalla meta' del XIII secolo e per molti secoli e' stato riserva di caccia privata dei reali e di Windsor Castle. E' oggi in gran parte aperto al pubblico, tanto che gli abitanti dei sobborghi occidentali di Londra lo usano per ricreazione.

Il Parco e' disseminato di antichissime querce, alcune delle quali hanno importanza storica e hanno associazioni con re del passato.

Windsor Great Park e' l'unico parco reale di proprieta' e di competenza del Crown Estate, l'ente che si occupa del Patrimonio della Corona. Tutti gli altri parchi reali sono amministrati dalla Royal Parks Agency.

La Regina solitamente trascorre il suo vero compleanno (non quello ufficiale) in privato, ma l'occasione e' celebrata pubblicamente con salve di cannone: 21 salve di cannone in Windsor Great Park, 41 in Hyde Park, e 62 nella Torre di Londra. Nel 2006 Sua Maesta' ha festeggiato il suo 80° compleanno quando insieme al Principe Filippo ha incontrato una folla di sudditi ansiosi di farle gli auguri durante una passeggiata nelle strade intorno al Castello di Windsor.

 

Back to Top

 

 

Visita a Windsor: consigli pratici

E' difficile parcheggiare. Meglio andare in treno col Travel London Pass.

Preparatevi a un sacco di gente e turisti nel Castello e in citta', e soprattutto a parecchio traffico sulla strada e nei parcheggi auto. Ci sono diversi parcheggi auto, ma sono sempre tutti presi. Un bel po' di tempo si perde soltanto a parcheggiare.

 

 

Se desideri avere un link a questa pagina,
puoi copiare e incollare sul tuo sito o blog il testo qui di seguito:

 

 

comments powered by Disqus

 

Back to Top

Visiting London? Get a London Pass!